PordenoneLegge, tra il Giallo, il Rosso e le Ombre

Conclusa Pordenone Legge, la Festa del libro con gli autori: cinque giorni intensi dal 19 al 23 settembre scorso, vissuti da testimone, tuffata per ore ad ascoltare autori, anche se non sono riuscita a conoscerli tutti 633, in una marea di stimoli avvolgenti nel più grande evento editoriale nazionale.

Continuo a sognare in giallo e in rosso: l’attesa nelle code, l’empatia cercata, i contatti, i sorrisi condivisi, le frasi, le pause, tante immagini e parole arrivate.

Libri per ogni età. Millennials più presenti? La città era tutta a festoni gialli.

Lo sfondo di platee spesso giallo; le bottiglie di vino sponsor vestivano di giallo come gli angeli custodi paladini dei palazzi e sedi.

Le vetrine, i gadget, i decori, le borse di tela a tracolla, riprendevano il colore simbolo dell’apertura, della luce, della felicità. Poliziotti e guardie a cavallo-sicurezza vegliavano.

Rivedo alcune vetrine in gara sul motivo del libro uno-tira-l-altro come le ciliegie, brand 2018.

 

Nel sogno continuo a navigare per il corso e a imboccare rami collaterali dove scopro ogni giorno una novità: una galleria fotografica, un passaggio con mosaici di autori scuola Spilimbergo su S. Francesco che dal 2007 immette dalla Chiesa S. Maria degli Angeli al Teatro Verdi; un collegamento al Noncello, fiume che attraversa Pordenone ed al quale in discesa confluiscono le vie centrali.

Colazione a fette di pane spalmate di rossa confettura e parole leggere. Pranzi o spuntini con menu amici, come Orzotto con fichi, feta, menta e noci.

Una pizza speciale con gli amici di igerspn diventa AperitivCena, con Prosecco Millesimato.

A metà Corso, sogno di essere presa per mano da un poeta di strada con bretelle e ricci capelli: ogni giorno è a conquistare con dolcezza l’attenzione e a regalare una frase che strappa un sorriso. “Ricordati che sei unica”, mi ha scritto su un foglio piegato poi a metà come a celare un segreto.

Ho rivisto più volte anche quel bizzarro uomo che allontanava immaginari fastidiosi insetti dai capelli dei passanti con due dita; sapeva coinvolgere bambini sulle righe zebrate, assumere posizioni di stop motorio: facile sorridere. Che sia effetto del giallo? Giallo=futuro. In fondo “..il futuro è quello che rimane, ciò che resta delle cose convocate nello scorrere dei volti chiamati”, così riporta un frammento di Ombre di Pierluigi Cappello, poeta friulano che è mancato nello scorso 2017 ed è entrato nella letteratura.

 

A lui intitolata l’apertura ufficiale 2018 di #PordenoneLegge, con una raccolta postuma di sue opere anche inedite.

A proposito del sogno: è successo tutto per davvero. Prossimo appuntamento nel 2019, non mancate alla XX^ edizione.

Inserisci i tuoi dati

INFORMATIVA art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP)
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP) la informiamo che tutti i dati personali da lei forniti in sede di compilazione del modulo, sono raccolti e gestiti con strumenti informatici per le finalità strettamente connesse ed indispensabili al progetto Social Ambassador Friuli Venezia Giulia. I suoi dati non verranno comunicati a terzi né saranno diffusi. I suoi dati potranno essere conosciuti solo da soggetti specificatamente incaricati al trattamento. Il Titolare del trattamento è PROMOTURISMOFVG con sede in Trieste, via Locchi 19, a cui Lei potrà rivolgersi per far valere i suoi diritti così come è previsto dagli artt. 15 e ss. del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP).

annulla

Seleziona le tue preferenze

Scegli fra le categorie che più ti interessano per rimanere sempre aggiornato.

annulla

I dati inseriti non sono corretti

Grazie per esserti registrato!

Controlla la tua email. Riceverai le credenziali di accesso al blog.

© PromoTurismoFVG – Sede legale: via Locchi, 19 - 34123 Trieste. Sede operativa: Villa Chiozza, via Carso 3 - 33052 Cervignano del Friuli (UD) - info@promoturismo.fvg.it PEC: promoturismo.fvg@certregione.fvg.it numero verde 800 016 044 / +39 0431 387130 - Centralino uffici Villa Chiozza tel. +39 0431 387111 - fax +39 0431 387199 - P.I. IT01218220323 - C.F. 01218220323