Dog walking a Fagagna, nel verde Friuli collinare

“Woof, amici! Eccomi qua, il vostro Drover dalla pelliccia rossa.

Oggi vi voglio raccontare del dog walking svoltosi nella “mia” Fagagna, perché io abito lì, e chi meglio di me ne può parlare?

La domenica prescelta per l’uscita era bellissima con cielo azzurro da manuale!

Dall’ampio parcheggio di Piazza Unità d’Italia è iniziata la passeggiata: una fila incredibile di cani e persone, come un serpente variopinto, ha cominciato a salire attraverso una vecchia strada selciata (vicolo Morcjùte e via Cecconaia) verso il Castello, del quale oggi rimangono la vecchia torre trasformata in campanile, i resti del bastione, il torrione centrale e la trecentesca Chiesa di San Michele. Da quassù il panorama era stupendo: lo sguardo spaziava sulle colline, una poiana fischiando sfruttava le correnti ascensionali e ci volteggiava sopra la testa e un picchio verde con il suo volo ondulato e la sua risata pazzerella ci è passato a breve distanza.

Dopo essere ridiscesi verso la piazza, ci siamo diretti verso il Parco del Cjastenâr, un parco pubblico naturale ricreativo, molto ben attrezzato con giochi per bambini, percorsi pedonali e un bel percorso vita-salute; l’ideale per una passeggiata in relax! Qui sulla collinetta, all’ombra di un immenso cedro abbiamo fatto anche la foto ricordo.

Ma non è mica tutto qui, sono moltissimi i motivi per venire a visitare Fagagna! Innanzitutto fa parte del Club de “I Borghi più belli d’Italia” (in Friuli Venezia Giulia ce ne sono ben 11!) e inoltre forse non sapete che abbiamo anche l’Oasi avifaunistica dei Quadris, dove sono stati reintrodotti la cicogna bianca e dove si tutela l’ibis eremita. Non è strano venire accolti a Fagagna da qualche cicogna che vola libera nel cielo!

Merita una visita anche il Museo della vita contadina di Cjase Cocèl, ospitato in una bellissima antica casa rurale risalente al 1600, che racconta la vita quotidiana e il lavoro contadino del Friuli dalla fine ‘900 fino agli anni ’50: è bellissimo! Girando tra gli ambienti ricostruiti, la cucina, le camere, il granaio, l’aia… sembra di essere tornati nel passato e, grazie alla presenza di figuranti che eseguono diverse lavorazioni con gli attrezzi di un tempo, ci si immerge in un’atmosfera unica.

Ma allora amici, cosa aspettate…venite a Feagne (Fagagna in lingua friulana), per trascorrere una tranquilla giornata tra le verdi colline del Friuli centrale!

Inserisci i tuoi dati

INFORMATIVA art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP)
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP) la informiamo che tutti i dati personali da lei forniti in sede di compilazione del modulo, sono raccolti e gestiti con strumenti informatici per le finalità strettamente connesse ed indispensabili al progetto Social Ambassador Friuli Venezia Giulia. I suoi dati non verranno comunicati a terzi né saranno diffusi. I suoi dati potranno essere conosciuti solo da soggetti specificatamente incaricati al trattamento. Il Titolare del trattamento è PROMOTURISMOFVG con sede in Trieste, via Locchi 19, a cui Lei potrà rivolgersi per far valere i suoi diritti così come è previsto dagli artt. 15 e ss. del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP).

annulla

Seleziona le tue preferenze

Scegli fra le categorie che più ti interessano per rimanere sempre aggiornato.

annulla

I dati inseriti non sono corretti

Grazie per esserti registrato!

Controlla la tua email. Riceverai le credenziali di accesso al blog.

© PromoTurismoFVG – Sede legale: via Locchi, 19 - 34123 Trieste. Sede operativa: Villa Chiozza, via Carso 3 - 33052 Cervignano del Friuli (UD) - info@promoturismo.fvg.it PEC: promoturismo.fvg@certregione.fvg.it numero verde 800 016 044 / +39 0431 387130 - Centralino uffici Villa Chiozza tel. +39 0431 387111 - fax +39 0431 387199 - P.I. IT01218220323 - C.F. 01218220323