Polcenigo e le sorgenti del Livenza, tra anatre e trote a chilometro zero

I luoghi e i cibi migliori son quelli della memoria, quelli che hanno saputo ritagliarsi un posto fisso dentro il cuore e ogni tanto riemergono con prepotenza.

Uno di questi luoghi per me è Polcenigo, un borgo della pedemontana pordenonese, e tutta la zona delle sorgenti del Livenza: il Gorgazzo, la Santissima, il Palu’ di Livenza (sito archeologico Unesco dal 2011). Invece, per quanto riguarda il cibo della mia memoria, questo è la trota.

Il Friuli Venezia Giulia, grazie alle numerose zone di risorgiva e alla buona qualità delle acque, è una delle regioni più vocate in Italia per l’allevamento della trota, cibo che ha sempre fatto parte della nostra cultura. Numerosi sono i torrenti dove praticare la pesca, le pesche sportive e i locali con menù degustazione a base di trota, alimento sano che spesso incontra i gusti difficili anche dei bambini o di chi non ama troppo il pesce di mare.

La mia famiglia aveva un allevamento proprio a Polcenigo e colloco in quei luoghi i miei ricordi migliori, gli anni più spensierati, il costante contatto con la natura, le grigliate all’aperto, le corse con i cani sempre felici di cercare qualche rospo o altri animaletti selvatici.

Ultimamente ho voluto rivisitare un localino che già allora proponeva trote a Km 0, oggi rinnovato nel look e nel menù, incastonato fra la vegetazione color smeraldo, il laghetto, numerose anatre e calle, immerso nella pace bucolica.

Sorpresa! I piatti sono molto curati nella presentazione, le ricette innovative se pur sempre con lo sguardo verso la tradizione. Mi son piaciute molto tutte le proposte e gli abbinamenti. Ci sono le polpettine fritte da intingere nella salsina, la tartara al lime, il carpaccio marinato con fiori di stagione, l’affumicata con semi di papavero, i bocconcini al vapore e maionese alla curcuma, gli spaghettini neri con Ragù di trota, la grigliata con impanatura allo zenzero accompagnata da verdurine alla julienne.

È bello vedere che, anche a distanza di anni, le cose che ami si trasformano, ma non cambiano nell’essenza, mantenendo saldi i principi che le hanno generate: tradizione, materie prime di assoluta qualità e freschezza; volgendo lo sguardo ora a oriente, cercando qualche nuova spezia, ora a occidente per incontrare il gusto del Lime.

Di tutti questi bei ricordi devo solo dire…… Grazie Papà!

Questo articolo è disponibile in: English Deutsch

Inserisci i tuoi dati

INFORMATIVA art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP)
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP) la informiamo che tutti i dati personali da lei forniti in sede di compilazione del modulo, sono raccolti e gestiti con strumenti informatici per le finalità strettamente connesse ed indispensabili al progetto Social Ambassador Friuli Venezia Giulia. I suoi dati non verranno comunicati a terzi né saranno diffusi. I suoi dati potranno essere conosciuti solo da soggetti specificatamente incaricati al trattamento. Il Titolare del trattamento è PROMOTURISMOFVG con sede in Trieste, via Locchi 19, a cui Lei potrà rivolgersi per far valere i suoi diritti così come è previsto dagli artt. 15 e ss. del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP).

annulla

Seleziona le tue preferenze

Scegli fra le categorie che più ti interessano per rimanere sempre aggiornato.

annulla

I dati inseriti non sono corretti

Grazie per esserti registrato!

Controlla la tua email. Riceverai le credenziali di accesso al blog.

© PromoTurismoFVG – Sede legale: via Locchi, 19 - 34123 Trieste. Sede operativa: Villa Chiozza, via Carso 3 - 33052 Cervignano del Friuli (UD) - info@promoturismo.fvg.it PEC: promoturismo.fvg@certregione.fvg.it numero verde 800 016 044 / +39 0431 387130 - Centralino uffici Villa Chiozza tel. +39 0431 387111 - fax +39 0431 387199 - P.I. IT01218220323 - C.F. 01218220323