Da Gemona del Friuli in MTB, alla scoperta della Val Venzonassa

Con l’amico Fabio parcheggiamo la macchina nei pressi del camping di Gemona del Friuli, dove approfittiamo anche per bere un caffè al bar. Da qui, inforchiamo le mountain bike e subito iniziamo a pedalare sulla strada bianca che porta in direzione del centro sportivo Laser e poi a sella Sant’Agnese. Questa risulta da subito in salita ma molto pedalabile. Anche se partiti “a freddo” non si accusa alcun affanno. La strada sale costante con dei rettilinei intervallati da tornanti, circondati ai lati da una piacevole vegetazione che permette la vista sul territorio circostante.

Casera Frassin

Giunti alla chiesetta posta in cima, la strada scavalla e prosegue su sentieri a tratti erbosi, a tratti ghiaiosi per poi sfociare nella pietraia dei Rivoli Bianchi. Proseguendo sulla traccia un po’ incerta raggiungiamo la località di Venzone che si può attraversare in sicurezza visto il divieto al traffico motorizzato. Oltrepassato il ponte a nord del paese prendiamo a destra la strada, inizialmente asfaltata, che si inerpica all’interno della Val Venzonassa.

Dopo alcuni km la strada diventa bianca e vietata al traffico. Si oltrepassano alcune gallerie in pietra prive di illuminazione ma che, per la loro breve lunghezza, non richiedono l’ausilio di fari. Si continua a salire fino a trovare in un tornante a sinistra l’indicazione di Sella Tacia. Da qui si prosegue diritti per un tratto in quota caratterizzato dai panorami della valle e del versante nord est del Monte Chiampon. Ci si immerge sempre più in un ambiente naturale e selvaggio dove, complice il silenzio delle nostre MTB, ci è concesso incrociare un cervo ed un capriolo.

Si prosegue oltrepassando dei semplici guadi. Intravediamo sulla destra la casera Frassin, completamente ristrutturata, posizionata in una radura contornata dal verde delle ultime Prealpi Friulane. Da lì la strada incomincia a scendere con decisione in una natura sempre più padrona. Nel silenzio i profumi e i colori che ci circondano emergono in tutta la loro intensità.

Si prosegue e si raggiunge forcella Tacia dove troviamo una carrareccia a destra provenire da forcella di Ledis; noi manteniamo la direzione verso la Valle di Uccea. La strada ritorna asfaltata e incomincia a perdere quota; le velocità aumentano e in pochissimo ci troviamo nella località di Musi. Imboccando a destra la strada provinciale ci dirigiamo verso Tarcento, da lì, in breve, si rientra a Gemona passando per Magnano in Riviera ed Artegna.

Il percorso non contiene difficoltà tecniche se non inizialmente. Ci sono infatti alcune rampe di elevata pendenza da superare in salita; misura una distanza poco inferiore a 60 km per un dislivello totale di 1.350 m.

Per chi volesse degustare la classica cucina friulana, una meta interessante è l’Agriturismo Malga Confin che si può raggiungere percorrendo tutto il tornante a sinistra descritto prima, seguendo la specifica indicazione.

Questo articolo è disponibile in: English Deutsch

Inserisci i tuoi dati

INFORMATIVA art. 13 D.lgs 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.
Ai sensi dell’art. 13 del d.lgs 196/2003 “Codice in materia di protezione dati personali”, la informiamo i dati personali e il suo indirizzo mail, fornito in sede di compilazione del modulo, sono raccolti e gestiti con strumenti informatici per le finalità strettamente connesse ed indispensabili aal progetto Social Ambassador Friuli Venezia Giulia. I suoi dati non verranno comunicati a terzi né saranno diffusi. I Suoi dati potranno essere conosciuti solo da soggetti specificatamente incaricati al trattamento. Il Titolare del trattamento è PROMOTURISMOFVG con sede in Trieste, via Locchi 19, a cui Lei potrà rivolgersi per far valere i suoi diritti così come è previsto dall’art. 7 del d.lgs. 196/2003.

annulla

Seleziona le tue preferenze

Scegli fra le categorie che più ti interessano per rimanere sempre aggiornato.

annulla

I dati inseriti non sono corretti

Grazie per esserti registrato!

Controlla la tua email. Riceverai le credenziali di accesso al blog.

© PromoTurismoFVG – Sede legale: via Locchi, 19 - 34123 Trieste. Sede operativa: Villa Chiozza, via Carso 3 - 33052 Cervignano del Friuli (UD) - info@promoturismo.fvg.it PEC: promoturismo.fvg@certregione.fvg.it numero verde 800 016 044 / +39 0431 387130 - Centralino uffici Villa Chiozza tel. +39 0431 387111 - fax +39 0431 387199 - P.I. IT01218220323 - C.F. 01218220323