L’ingrediente segreto della marmellata: il silenzio

Legalmente, la “marmellata” è solo di agrumi, ma tutti noi comuni mortali, sin da piccoli, abbiamo chiamato con questo nome anche le confetture.  Che sia fatta in casa o meno, la marmellata è una compagna di dolci avventure per tutti, è la Colazione, fatta di una buona fetta di pane tostato, un velo di burro, magari di malga, e un cucchiaio di questo lucido composto con pezzettoni di frutta!

Meglio se artigianale, fatta con i frutti dell’orto e selvatici, oppure aggiungendo erbe o spezie nelle versioni salate per sposare i formaggi. In ogni caso, è il risultato di un lavoro paziente e della tradizione. Io la produco, ma non disdegno mai le nuove ricette e tradizioni, così vi porto dalle Suore Benedettine del Monastero di Santa Maria Annunciata nel piccolo borgo, fra i più belli d’Italia, di Poffabro, in Val Colvera, a pochi chilometri da casa mia.

Prima passeggio tra i vicoli e le case in pietra, con i ballatoi e i gerani ai balconi, qualche vecchio paiolo per la polenta appeso ai muri per ornamento e a Natale, quando ogni casa e cortile ospita uno dei famosi presepi realizzati con qualsivoglia materiale, anche di recupero, Poffabro diventa una mostra a cielo aperto, tanto che, se c’è la fortuna di avere la neve, diventa la cartolina perfetta! Tempo addietro avevo visitato anche la mostra degli oggetti di artigianato della tradizione che merita una capatina.

Non posso fare a meno di affacciarmi al balcone sulla vallata che si trova nella piazzetta circolare: boschi ovunque e in lontananza anche il Navarons, un piccolissimo paesello della zona.

Lasciato il delizioso borgo, ci si inoltra in un universo di natura e silenzio, odore di bosco, funghi e castagne, rumori immaginari di bestioline che lo abitano e ti guardano, pregandoti di non far rumore, ma di immergerti in esso con loro. È lì in mezzo, in località Taviela, fra alberi e statue di marmo raffiguranti immagini sacre, che sorge il monastero reso solenne l’11 luglio del 2002. Lì, poche monache, oltre alla preghiera e all’ascolto, assolvono alla regola benedettina del lavoro, traendo da questo tripudio naturale la frutta e i fiori necessari per realizzare confetture, unguenti e tisane da offrire per il loro sostentamento.

Mi accoglie Suor Daniela, serena e sorridente, che mi spiega un po’ le ricette del monastero, con gli abbinamenti fra le diverse spezie (io ho comprato mela e caffè, indicata per i formaggi). La frutta proviene un po’ dal bosco circostante, dai loro alberi o da altri conventi d’Italia, a seconda delle stagioni e della disponibilità. Perciò, la materia prima è tutta rigorosamente biologica e lo stesso vale anche per le tisane e i liquori che producono.

Con me ci sono altri ospiti che vengono qui per acquistare i prodotti, o semplicemente per una parola di conforto e per immergersi nel silenzio. L’ingrediente segreto di queste dolcezze e leccornie, infatti, è il silenzio.

“Il silenzio è un dono universale che pochi sanno apprezzare forse perché non può essere comprato. I ricchi comprano rumore. L’animo umano si diletta nel silenzio della natura che si rivela solo a chi lo cerca”

C. Chaplin

Inserisci i tuoi dati

INFORMATIVA art. 13 D.lgs 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.
Ai sensi dell’art. 13 del d.lgs 196/2003 “Codice in materia di protezione dati personali”, la informiamo i dati personali e il suo indirizzo mail, fornito in sede di compilazione del modulo, sono raccolti e gestiti con strumenti informatici per le finalità strettamente connesse ed indispensabili aal progetto Social Ambassador Friuli Venezia Giulia. I suoi dati non verranno comunicati a terzi né saranno diffusi. I Suoi dati potranno essere conosciuti solo da soggetti specificatamente incaricati al trattamento. Il Titolare del trattamento è PROMOTURISMOFVG con sede in Trieste, via Locchi 19, a cui Lei potrà rivolgersi per far valere i suoi diritti così come è previsto dall’art. 7 del d.lgs. 196/2003.

annulla

Seleziona le tue preferenze

Scegli fra le categorie che più ti interessano per rimanere sempre aggiornato.

annulla

I dati inseriti non sono corretti

Grazie per esserti registrato!

Controlla la tua email. Riceverai le credenziali di accesso al blog.

© PromoTurismoFVG – Sede legale: via Locchi, 19 - 34123 Trieste. Sede operativa: Villa Chiozza, via Carso 3 - 33052 Cervignano del Friuli (UD) - info@promoturismo.fvg.it PEC: promoturismo.fvg@certregione.fvg.it numero verde 800 016 044 / +39 0431 387130 - Centralino uffici Villa Chiozza tel. +39 0431 387111 - fax +39 0431 387199 - P.I. IT01218220323 - C.F. 01218220323