Sentiero Rilke a Trieste, viaggiare in quota vista mare

Quale occasione migliore? “Arrivo in aeroporto alle h 18. Puoi passare a prendermi?”

Finito il mio turno di lavoro a Udine alle h 14, mi metto in macchina ed in mezzora raggiungo Duino (TS), dove parte il famoso sentiero Rilke. Rimasto chiuso per qualche anno, per dei contenziosi tra i proprietari e la provincia di Trieste, è stato riaperto l’8 novembre del 2015, e non vedo l’ora di incamminarmi. Il percorso naturalistico, parte a pochi metri dal Castello di Duino, dimora che ospitò il poeta ceco, Rainer Maria Rilke, che dà appunto il nome al sentiero.

Ben segnalato, il sentiero arriva fino a Sistiana, località balneare della costa triestina. Inizia con una serpentina in leggera salita che in meno di 5 minuti mi porta a fare una pausa.
Ma non sono stanco. Devo assolutamente fotografare ciò che vedo:il mare visto dall’alto ha tutto un altro fascino. Inoltre il castello di Duino a picco sul mare, merita una foto. Al tramonto il panorama offre il meglio di sè.

Mi rendo conto che la passeggiata, lunga poco più di 4 km tra andata e ritorno, durerà più di di quello che avevo previsto. Ma non ci sono problemi. L’aeroporto di Trieste dista 17 km da qui ed in 15 minuti sono da mia sorella.

Circondato da una vegetazione tipica mediterranea, vedo il golfo di Trieste, campo di regata della famosa Barcolana, fino ad arrivare alla baia di Sistiana, con vista dall’alto sul caratteristico borgo di Portopiccolo.

Lungo il sentiero ci sono diversi punti panoramici dove potersi fermare. Sotto di me la scogliera, con le onde dell’estremo nord del mar Mediterraneo, che sembrano esplodere sugli scogli , lanciando nell’aria migliaia di goccioline. Come le esplosioni di idee che devono aver ispirato ad inizio del secolo scorso, il poeta praghese quando veniva qui a scrivere.

Il luogo oggi è molto frequentato. Ci sono turisti, semplici camminatori e gente del luogo a spasso con il cane. Ma tutti hanno una caratteristica che li accomuna: un bel sorriso e serenità sul volto.

Camminare fa bene alla salute.  Ma farlo qui, tra Duino e Sistiana sul Carso triestino, fa bene anche allo spirito!

Questo articolo è disponibile in: English Deutsch

Inserisci i tuoi dati

INFORMATIVA art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP)
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP) la informiamo che tutti i dati personali da lei forniti in sede di compilazione del modulo, sono raccolti e gestiti con strumenti informatici per le finalità strettamente connesse ed indispensabili al progetto Social Ambassador Friuli Venezia Giulia. I suoi dati non verranno comunicati a terzi né saranno diffusi. I suoi dati potranno essere conosciuti solo da soggetti specificatamente incaricati al trattamento. Il Titolare del trattamento è PROMOTURISMOFVG con sede in Trieste, via Locchi 19, a cui Lei potrà rivolgersi per far valere i suoi diritti così come è previsto dagli artt. 15 e ss. del Regolamento UE n. 679/2016 (RGDP).

annulla

Seleziona le tue preferenze

Scegli fra le categorie che più ti interessano per rimanere sempre aggiornato.

annulla

I dati inseriti non sono corretti

Grazie per esserti registrato!

Controlla la tua email. Riceverai le credenziali di accesso al blog.

© PromoTurismoFVG – Sede legale: via Locchi, 19 - 34123 Trieste. Sede operativa: Villa Chiozza, via Carso 3 - 33052 Cervignano del Friuli (UD) - info@promoturismo.fvg.it PEC: promoturismo.fvg@certregione.fvg.it numero verde 800 016 044 / +39 0431 387130 - Centralino uffici Villa Chiozza tel. +39 0431 387111 - fax +39 0431 387199 - P.I. IT01218220323 - C.F. 01218220323